“Questo folle comizio in ‘Gallo Cedrone‘ fu, insieme alla barzelletta finale di ‘C’era un cinese in coma‘, uno dei monologhi più difficili da affrontare. Non dovevo sbagliare perché ci sarebbero stati problemi di luce seri. In più in questo monologo la temperatura esterna sul Gianicolo era di 41 gradi, per cui ad ogni prova dovevano cambiarmi completamente perché diventavo fradicio. Lo ritengo un bel pezzo di un mitomane trasformista che ha anticipato tanti improvvisati nella politica. Visto che siamo nel tema… ve lo dedico con affetto. Buona serata e buon voto a tutti voi“. Firmato Carlo Verdone. In vista dell’elezione del sindaco di Roma, l’attore romano ha così dedicato ai suoi concittadini uno dei suoi sketch più divertenti
(video tratto dalla pagina Facebook di Carlo Verdone)