Il fuciliere di Marina Salvatore Girone ha lasciato la sua abitazione con la moglie Vania e i figli Michele e Martina. “Come ha passato la notte?”, gli chiedono i cronisti. “Bene grazie“, risponde il marò salendo sulla Panda guidata dalla moglie. “Abbiamo bisogno di ritrovare la tranquillità. Salvatore – sottolinea Vania – è un militare e in questo momento non può rilasciare interviste. Abbiamo bisogno di sentirci liberi. Ora siamo una famiglia felice – aggiunge Vania – ringrazio tutti gli italiani”. Poco prima di salire in auto Girone ha stretto la mano a un bimbo che ieri sventolava bandierina al suo arrivo e che questa mattina è tornato davanti alla sua abitazione per salutarlo