Il vincitore dell’ultima Premier League, Claudio Ranieri, è pronto a sfidare i nuovi concorrenti. “Il prossimo anno sarà un’altra stagione fantastica. Arriveranno Conte, Guardiola e tornerà Mourinho. Sarà un campionato bellissimo, molto difficile”.

Poi il tecnico romano, nominato il 20 maggio dal presidente MattarellaGrande ufficiale della Repubblica“, ricorda che “le favole accadono una volta sola, ci batteremo ma ripartiremo come al solito da sfavoriti”.

Intanto, il gruppo dei coach italiani in Premier League cresce con l’arrivo di qualche giorno fa di Walter Mazzarri  al Watford, società della famiglia Pozzo. L’allenatore toscano ha firmato un contratto triennale a partire dal 1 luglio 2016. Mazzarri va ad aggiungersi così a Guidolin (Swansea), Ranieri (Leicester) e Conte (Chelsea).

Siparietto Ranieri-Allegri alla Bocelli & Zanetti Night –Scena simpatica ieri all’Open Air Theatre, nell’ex area Expo, tra il mister del Leicester campione d’Inghilterra e tecnico bianconero, sul palco, incalzati dalle domande della conduttrice Michelle Hunziker. Come sarebbe andata a parti invertite? “Ranieri sicuramente avrebbe vinto con la Juve. Non so se io avrei vinto con il Leicester. Ha fatto una cosa straordinaria”, ha detto il livornese. Mentre l’allenatore delle Foxes, che non è riuscito a vincere il tricolore nella sua esperienza in bianconero, ha scherzato: “Avrei vinto sicuramente”. “Quanto rosicano gli interisti?”, ha chiesto, ancora, Hunziker. “Da 1 a 10 rosichiamo 4, come il mio numero di maglia”, ha detto con il sorriso sulle labbra, Javier Zanetti.