Due albanesi di 17 e 21 anni sono stati trovati morti sui binari della ferrovia, dopo essere stati travolti da un convoglio all’alba. E’ stato il macchinista di un treno in transito alle 9.30 lungo la tratta Luino-Milano tra Gallarate e Legnano (Milano) a vedere i corpi e a dare l’allarme. Sul posto sono intervenuti gli agenti della polizia di Legnano (Milano) e della Polfer di Gallarate (Varese). Per gli investigatori, la morte dei due ragazzi risalirebbe alla notte scorsa e resta da chiarire perché si trovassero sui binari. Non viene scartata nessuna ipotesi: dall’incidente alla bravata finita in tragedia e dovranno anche stabilire se le due vittime avevano assunto alcool o droga.

E’ il terzo caso in un mese e mezzo che vede giovanissimi perdere la vita travolti da un treno nel Milanese. Lo scorso 14 aprile, travolto da un treno tra Greco Pirelli (Milano) e Sesto San Giovanni, era morto il 19enne Svyatoslav Naryshev. Il giovane era stato investito mentre insieme ad un amico (italiano di 21 anni rimasto ferito), stava realizzando dei graffiti su un muro lungo la ferrovia.

Il 22 aprile, a morire uccisa da un Frecciarossa era stata la 19enne modella Lisa Digrisolo, nella stazione di Milano Certosa. La giovane stava attraversando i binari ascoltando la musica con le cuffiette e non si era accorta del Frecciarossa Torino-Napoli.