Gli Eagles of Death Metal, band simbolo degli attentati a Parigi del 13 novembre scorso a Parigi, e in particolare del sanguinoso attacco al Bataclan, non sono più i benvenuti in Francia. Anzi vengono cacciati. Il loro nome è stato cancellato dal programma del più importante festival rock nel nord del Paese, Rock en Seine.

I concerti del gruppo sono stati annullati, spiega un comunicato, in quanto la direzione si dice “in totale disaccordo con le recenti affermazioni di Jesse Hugues”, il leader della band, in un’intervista a una testata americana di estrema destra.  Nell’intervista, Hugues – che già aveva fatto dichiarazioni pochi mesi fa a favore delle armi “che avrebbero salvato vite al Bataclan” – era chiaramente tornato ad accusare gli uomini della sicurezza del Bataclan di essere stati d’accordo con i terroristi e di averli lasciati entrare prima dell’inizio del concerto. Nella stessa intervista, Hugues pronuncia frasi offensive contro gli arabi.