La Finale di Coppa Italia di sabato 21 maggio vedrà affrontarsi Milan e Juventus, un grande classico del calcio italiano. Per i rossoneri la vittoria del trofeo sarebbe l’unica soddisfazione in una stagione davvero amara per la squadra allenata da Cristian Brocchi, subentrato in corsa all’esonerato Sinisa Mihajlovic, che consentirebbe di accedere all’Europa League, senza passare dai preliminari.

La Juventus punta a realizzare doppietta storica Billy Costacurta è convinto che il Milan “dovrà preparare la partita in vista di una lotta, una battaglia contro i bianconeri che sono fortissimi anche fisicamente. Se il Milan riesce a stare dietro alla Juve sotto l’aspetto atletico, io credo che possa vincere”. Intanto la squadra di Massimiliano Allegri punta a realizzare una doppietta storica: sarebbe la prima società di Serie A a vincere per due anni di fila campionato e Coppa Italia. Per un pronostico sulla Finale di coppa è intervenuto anche Schillaci, che tra il 1989 al 1992 ha vestito la maglio bianconera, realizzando 26 reti in 90 partite. Guarda che cosa ha detto il vincitore della medaglia di bronzo ai Mondiali di Italia ’90.

Pogba: “Partita difficile, vediamo chi tra noi avrà più fame” – “Non dobbiamo pensare di essere i favoriti: dobbiamo essere molto umili e sapere che in queste partite non sempre vincono le squadre più forti. Dobbiamo essere saldi nella testa. Una finale è una finale: va vinta, e il Milan non è venuto certo per farci vincere”. Così il centrocampista della Juventus Paul Pogba in un’intervista rilasciata ai microfoni di Sky Sport e Mediaset Premium in vista della gara contro i rossoneri. “Sarà una partita molto difficile, ma se saremo forti di testa e col corpo potremo avere successo. Vediamo chi tra noi avrà più fame – ha proseguito il campioncino francese – Vogliamo ancora entrare nella storia con una doppietta in due anni consecutivi, che nessuno ha mai raggiunto”.

Berlusconi: “Se vinciamo, conquistiamo il 29esimo trofeo in 30 anni” –  “La vittoria della Coppa Italia darebbe un significato nuovo alla stagione. Bisogna dare tutto quello che si ha dentro e anche di più”. Sono le parole del Presidente del Milan, Silvio Berlusconi, rivolte ieri alla squadra rossonera a Milanello, con al fianco Brocchi e l’ad Adriano Galliani. “Sarebbe un risultato troppo importante intanto per voi e anche per il Milan per conquistare l’accesso diretto all’Europa, oltre a permetterci di conquistare il ventinovesimo trofeo in 30 anni“, ha aggiunto Berlusconi, come riporta il sito web rossonero. E ieri hanno fatto discutere le parole del presidente, molto deluso dalle ultime prestazioni dei suoi giocatori: “Non possiamo fare queste figure. Non vi pago più se giocate così” (guarda il video), al termine di una riunione con gli sponsor. Ma subito dopo ha aggiunto: “Provate a farmi causa: un processo in Italia dura 8 anni“.