Un test antidoping a cui era risultato positivo, poi l’amara verità. Il capitano dell’Eintracht Francoforte, Marco Russ, così ha scoperto di avere un tumore: l’alto livello di ormoni rilevato era dovuto al cancro e non al doping. Nonostante la diagnosi, Russ vuole scendere in campo per il match con cui la sua squadra si gioca la permanenza in Bundesliga contro il Norimberga, in programma giovedì 19 maggio. “I medici hanno confermato che giocherà”, ha fatto sapere l’Eintracht.