Il signor Hood era un galantuomo sempre ispirato dal sole, con due pistole caricate a salve e un canestro pieno di parole. E che fosse un bandito negare non si può, però non era il solo, e che fosse un bandito negare non si può”. Inizia così “Il Signor Hood” (a M., con autonomia), la canzone scritta da Francesco De Gregori e dedicata a Marco Pannella. Fa parte dell’album “Rimmel” del 1975. De Gregori raccontò così la sua dedica: “Il misterioso ‘Signor Hood’ della mia canzone era Marco Pannella. Questo personaggio così alla Robin Hood in quel tempo del referendum sul divorzio mi sembrava incarnare bene la figura di Pannella, una sorta di eroe solitario. Poi, le mie posizioni politiche si sono divaricate da quelle del leader radicale”. Più tardi ha esteso il significato della canzone a tutte le vere “voci discordanti”, ai “personaggi rompicoglioni”