L’azienda sta andando a gonfie vele e il titolare decide di festeggiare il 20esimo anno di attività ringraziando in modo speciale i lavoratori: un premio di 25mila euro da far spartire tra i 21 dipendenti, in relazione all’anzianità aziendale. Accade alla Timenet Srl di Empoli, azienda di telecomunicazioni che nel 2015 ha fatto registrare un fatturato di circa 4 milioni di euro. “E’ un atto di stima nei confronti dei dipendenti – dichiara a ilFattoQuotidiano.it il presidente Franco Iorio – ci è sembrato giusto gratificarli e ringraziarli per il risultato conseguito: siamo una sorta di famiglia allargata”.

“Entro il 2017 altre 5 o 6 assunzioni”
timenet 3TimeNet, società specializzata nella fornitura di servizi Voip, nasce nel 1996: “In azienda lavorano 3 soci titolari e 21 dipendenti“. L’età media è intorno ai trent’anni. Il fatturato è in progressivo aumento: “Dal 2012 a oggi è salito ogni anno del 30 per cento: nel 2016 contiamo di arrivare ai 5 milioni di euro“. Le prospettive di crescita lasciano presagire nuove assunzioni (malgrado nei giorni scorsi non sia stato confermato un apprendista): “Entro il 2017 contiamo di farne altre 5 o 6, soprattutto nel reparto tecnico e in quello commerciale. E in programma c’è anche il trasferimento in una sede nuova, sempre a Empoli”.

“Senso di appartenenza e fedeltà all’azienda”
timenet 2Il premio, in arrivo nella busta paga a giugno, verrà distribuito proporzionalmente all’anzianità aziendale: “C’è chi guadagnerà 4700 euro e chi poche centinaia”. Nessuno se lo aspettava: “I lavoratori sono rimasti sorpresi, fino alla fine erano convinti che si sarebbe organizzato un meeting”. I titolari in un primo momento avevano infatti pensato di festeggiare con un meeting a cui invitare clienti top e fornitori: “Ciò avrebbe garantito un ritorno importante in termini di visibilità – afferma il presidente – ma alla fine ci è sembrato più opportuno gratificare i nostri dipendenti“. Poi aggiunge: “Per un’azienda come la nostra il senso di appartenenza e la fedeltà è fondamentale, è questo a creare valore”.

Da Marchionne ai piccoli imprenditori: “Grazie dipendenti”
timenet 4Quello di Empoli non è un caso isolato. Lo scorso natale furono i titolari della Aliseo Velluti di Agliana (in provincia di Pistoia) a versare mille euro di premio a ciascuno dei 15 lavoratori. L’80enne Innocente Fraschini, titolare della Frascold di Rescaldina (Milano), ha invece festeggiato il suo compleanno e quello dell’azienda (fondata dal padre nel 1936) distribuendo 200mila euro fra tutti i 200 dipendenti. L’87enne Piero Macchi, patron della Enoplastic di Bodio Lomnago (Varese) morto nel 2015, ha invece donato 1,5 milioni di euro ai 280 dipendenti. Nel 2015 – ha raccontato la Stampa – il titolare della Thermoplay di Pont Saint Martin (Aosta), Roberto Enrietti, ha venduto l’azienda ma prima ha donato ai suoi 160 dipendenti 1 euro per ogni anno passato insieme (per i più anziani oltre 7mila euro).

Il presidente di Luxottica Leonardo Del Vecchio ha invece festeggiato i suoi 80 anni distribuendo ai dipendenti 9 milioni di euro sotto forma di 140mila azioni gratuite. Fabio Padovan, patron della Otlav di Santa Lucia di Piave (Treviso) specializzata in costruzione di cerniere per serramenti, ha festeggiato i suoi 60 anni regalando 600 euro a ognuno dei 130 dipendenti. A fine 2015 fu invece l’ad della Ferrari Sergio Marchionne a annunciare un bonus di 5mila euro lordi per tutti i 2800 lavoratori del Cavallino rampante.