Al termine di Eskisehirspor-Basaksehir, partita della Super Lig finita 1-2, è successo di tutto. Al 93′, centinaia di tifosi della squadra di casa hanno invaso il campo in segno di protesta per la retrocessione in seconda divisione. La polizia non è riuscita a evitare il peggio: in pochi minuti i teppisti hanno distrutto seggiolini e incendiato cartelloni pubblicitari e striscioni. Al centro del campo, un enorme falò per selfie e foto ricordo, tanto da rendere necessario l’intervento dei vigili del fuoco. Tre tifosi sono rimasti intossicati