E’ stata presentata, nella sede del partito radicale, la Lista Radicali – federalisti, laici, ecologisti che correrà alle prossime elezioni amministrative a Roma appoggiando, Roberto Giachetti, come candidato sindaco di Roma per il Pd. “Ci abbiamo ragionato molto, il nostro è un contributo importante non scontato, noi siamo una garanzia di buon governo” ha affermato Emma Bonino presente alla conferenza stampa insieme allo stesso Giachetti, ‘strigliato’ in modo bonario dalla leader dei Radicali e Riccardo Magi, presidente dei Radicali e capolista al Comune di Roma. Emma Bonino, volto storico dei Radicali, ha invitato i cittadini romani ad andare a votare perché “non c’è niente che mi irriti di più di chi non va a votare e di chi invita i cittadini a non andare a votare” ha concluso con un riferimento all’invito, in occasione del referendum sulle Trivelle, del presidente del Consiglio Matteo Renzi. “Entrare qui dentro è un ritorno alle origini” ha affermato il candidato sindaco del Partito democratico che è appoggiato da sette liste molto eterogenee. “La lista dei radicali – ha detto Giachetti – è per me un ritorno alle origini, qualcosa su cui punto molto”. E sulla presentazione dello Sblocca Roma, ovvero un miliardo di investimenti privati sbloccati per la città, con il sottosegretario De Vincenti ha spiegato che questa non è un’entrata a gamba tesa del Governo nella campagna elettorale ma “è una nostra istanza, qualcosa di concreto. Il sottosegretario sarà solo un supervisore”. Sulle Olimpiadi, invece, tema che vede contrari i Radicali e favorevole Giachetti, Riccardo Magi, capolista al comune e promotore del referendum sui giochi olimpici, ha spiegato che con Giachetti “ci confronteremo su fronti opposti, ma è importante consultare i cittadini”