E’ stato trovato senza vita, in un canale alla periferia di Mantova, il bambino indiano di sette anni di cui si erano perse le tracce ieri pomeriggio nel comune di Guidizzolo. Jashan Singh, figlio di una coppia di indiani, era stato visto per per l’ultima volta ieri pomeriggio in centro, vicino alle scuole elementari del paese. Il piccolo pare soffrisse di una leggera forma di autismo, era stato affidato ai nonni ma avrebbe eluso la loro sorveglianza. Secondo i famigliari non sarebbe stata la prima volta che il bimbo si allontanava da casa, salvo poi esser ritrovato dopo poco tempo.

“Con profondo dolore il nostro piccolo amico non ce l’ha fatta. Poco fa i vigili del fuoco lo hanno ritrovato. Siamo vicini alla famiglia provata da questo dolore immenso. Una grande solidarietà c’è stata in queste ore da parte di tutta la comunità di Guidizzolo”. A dare notizia del ritrovamento del corpo senza vita del bimbo è stato il sindaco di Guidizzolo, Sergio Desiderati, su Facebook. La notizia della scomparsa era stata diffusa anche dalla trasmissione Chi l’ha visto provocando la mobilitazione dell’intero paese. Per cercare il piccolo Jashan si erano mobilitate da ieri le forze dell’ordine e circa duecento volontari in aiuto a carabinieri e vigili del fuoco di Mantova, i sommozzatori da Milano, i cinofili da Sondrio, decine di volontari della Protezione civile.