La “giornata storica” delle unioni civili, così come definita da Matteo Renzi e Maria Elena Boschi, nella sala stampa della Camera dei Deputati, si consuma attraverso auto-interviste e risposte incerte alle domande dei cronisti. Se Renato Brunetta detta gli argomenti da trattare e Nicola Fratoianni si cimenta nella prova microfono, la relatrice del ddl Cirinnà alla Camera dei Deputati Micaela Campana – preoccupata di essere ‘troppo lunga’ nell’intervista – è costretta a replicare la risposta di una cronista, dopo essere stata troppo breve. Maurizio Lupi, deputato di Area Popolare (Ncd-Udc) rivendica, non senza difficoltà, i risultati del suo gruppo. Ma lo fa nella solita auto-intervista per giunta ripetuta quattro volte. E il leghista Nicola Molteni conclude il suo telecomizio con un gesto di autocompiacimento  di Manolo Lanaro