E’ stato assolto Roberto Mancini dopo che la Procura di Roma aveva chiesto 3 anni e mezzo di reclusione. La richiesta era arrivata dal pm Stefano Rocco Fava, secondo cui il tecnico dell’Inter era da condannare per il concorso in bancarotta fraudolenta della società Img Costruzioni. La richiesta riguardava non solo l’attuale allenatore dell’Inter ma anche un altro imputato mentre per altri due, cioè l’imprenditore Marco Mezzaroma e Umberto Lorenzini, ritenuto un prestanome, si deciderà sul rinvio a giudizio con rito ordinario.