Il ritorno alle gare di Alex Schwazer dopo 3 anni e 9 mesi di squalifica per doping è un fulmine che scuote il mondo dell’atletica. Il marciatore altoatesino aveva una sola cartuccia da sparare per qualificarsi ai Giochi di Rio 2016, la 50km del mondiale a squadre di Roma, e il risultato è stato sorprendente. L’azzurro, infatti, non solo ha ottenuto il pass olimpico ma anche vinto la gara dominandola con il tempo di 3 ore e 39 minuti, secondo migliore risultato stagionale dell’anno a livello mondiale. “Sapevo quello che potevo fare oggi. E’ stata una gara bellissima con un tifo incredibile. Forse è stata una delle più belle che ho fatto. Non me la dimenticherò”, cosi Schwazer ha commentato dopo la vittoria. “Se questa vittoria mette fine alle polemiche? Non lo so, e non mi interessa sinceramente. Io quello che posso fare – aggiunge – è andare bene nelle mie gare poi tutti sono liberi di dire quello che vogliono. Io sono concentrato su quello che voglio fare, per me tutto il resto è relativo”.