Circoli di lettura, cineforum, letture per bambini e spazi espositivi. Sono solo alcune delle attività svolte all’interno della Biblioteca comunale Guglielmo Marconi di Roma. Un luogo vivace che è divenuto un punto di riferimento per molti abitanti del quartiere Portuense, dove “diverse generazione ed estrazioni sociali hanno la possibilità di incontrarsi”, spiega Alessia Pompei, responsabile delle attività culturali della biblioteca. Fiore all’occhiello è il circolo della lettura che avrà un ruolo importante nel “Premio Letterario Biblioteche di Roma”. I diversi circoli romani, insieme al Comitato Scientifico, sceglieranno i vincitori delle tre sezioni del concorso al Teatro Quirino venerdì 27 maggio (ore 19) 2016. Quest’anno, in concomitanza con il bicentenario dalla nascita della bicicletta, la biblioteca ha ospitato la mostra itinerante “Wow Draisina 200” a cura dell’omonimo comitato. Sei illustrazioni estratte in anteprima dall’esposizione che racconterà per immagini, spostandosi in tutta l’Italia e parte dell’Europa, la storia della bicicletta. “Tra queste opere – spiega Alessandro Martorelli, in arte Martoz, curatore della mostra e illustratore –  ce n’è una molto significativa che raffigura la vicenda dell’ex premier uruguayano, José “Pepe” Mujica, che donò ai suoi cittadini non armi ma biciclette”