Braccio alzato e pugno chiuso: questo il gesto di Tess Asplund che ha fatto il giro del mondo. Lei, una donna 42enne di colore, che ha sfidato 300 neonazisti in uniforme durante il corteo del Movimento di resistenza nordica (Nordiska motståndsrörelsen) a Borlänge, nella Svezia centrale. “Ho agito d’istinto. Ero così arrabbiata che sono scesa in strada e mi sono messa di fronte a loro”, ha raccontato Asplund. La donna subito dopo il gesto è stata immediatamente sollevata di peso e fatta sgombrare dalla polizia, per far proseguire la marcia dei neonazisti. Ma le foto e il video sono state subito condivise da milioni di utenti
(video tratto dal canale Youtube MrFinlandsuomi)