L’hanno chiamata “Drone fishing“, ovvero “pesca con il drone“. E permette di pescare a lunghe distanze rimanendo comodamente sulla spiaggia. Il sistema è composto da un drone video pilotato (First-person view, FPV) e una normalissima canna da pesca. Il quadricottero trasporta la lenza sopra il mare in cerca di un branco di pesci, in questo caso dei tonni indopacifici. Una volta avvistate le prede, rilascia l‘esca. Quando il tonno abbocca, serve ‘solo’ l’abilità del pescatore per portare il pesce a riva. Il video dimostrativo è stato realizzato da un ragazzo australiano di nome Jaiden Maclean