Ai microfoni de ilfattoquotidiano.it il presidente del Partito democratico, Matteo Orfini, prova a ridimensionare l’incontro tra i vertici dem ed una delegazione di Ala, il gruppo creato da Denis Verdini, che si svolgerà alla Camera dei deputati. “E’ un incontro tra gruppi parlamentari sull’agenda parlamentare, il vicesegretario Guerini ha chiarito che non si tratta dell’ingresso in maggioranza di Ala. Non è un incontro per definire l’agenda – afferma -, ma per confrontarsi sull’agenda politica”. E’ ipotizzabile una formalizzazione di un appoggio esterno di Verdini al Governo Renzi? “Non mi risulta“, taglia corto il presidente dem, che replica anche a Roberto Speranza, esponente della minoranza, il quale ha bollato l’incontro come ‘follia inspiegabile: “Ha commentato una cosa che non esisteva. Un incontro al ‘Nazareno‘ tra delegazioni di partito, notizia infondata. L’incontro con Verdini non è la priorità del Pd dopo le indagini di Camorra che hanno travolto i dem in Campania – come invece accusa Speranza -, questo è un incontro normale; altra cosa è la vicenda legata a Graziano e alla Campania che credo – prosegue – non vada minimizzata e non credo l’abbiamo fatto”. Per Orfini sull’inchiesta in Campania su intrecci tra politica e Camorra: “Solo i cretini possono credere di essere immuni al rischio d’infiltrazioni della criminalità organizzata: quando si governa c’è sempre il rischio che i poteri criminali – afferma – provino ad infiltrarti e credo che noi dobbiamo, come tutti, riflettere su quali possono essere gli anticorpi per rendere i partiti e le istituzioni più solide e credo che quanto fatto a Roma dopo ‘Mafia Capitale‘ possa essere d’esempio. L’intervista di Saviano che accusa il PD essersi arreso al sud a meccanismi criminali? Non ci siamo arresi, non è vero che facciamo quello che dice Saviano. A Graziano – continua Orfini – non possiamo chiedersi di dimettersi, perché non è più un consigliere regionale del Pd. Le parole della senatrice Capacchione? Le sue sue sollecitazioni e suggerimenti hanno trovato ascolto. Mi troverà sempre al suo fianco”