Non una parola su mafia e politica, nonostante la recente indagine che ha coinvolto il presidente campano del Pd Stefano Graziano, ma una lunga invettiva contro il reato d’abuso d’ufficio. Così Vincenzo De Luca, governatore campano ospite di #matteorisponde, la diretta social del primo ministro Matteo Renzi. “Oggi un funzionario che viene condannato in primo grado per quel reato è rovinato – sostiene il presidente della Regione – Così facendo rischiamo di avere l’Italia paralizzata perché nessun dirigente pubblico firmerà mai una variante in corso d’opera”. Poi De Luca, di fianco a un compiaciuto Renzi, attacca anche la legge Severino che in alcune sue parti “è sconcertante”