“La cosa buffa è che le persone che non hanno mai lavorato nella vita mi accusano per la mia professione privata, inventando peraltro cose assurde. Evidentemente facciamo paura e la prendiamo come un’attestazione di stima, vuol dire che stiamo lavorando bene”. Così la candidata M5S Virginia Raggi è tornata sulla polemica da parte del Pd sul suo incarico nel Cda di una società, l’Hgr, vicina alla destra di Alemanno. “Non era un lavoro, era un incarico che ho svolto per lo studio Sammarco – precisa -. Tanto è vero che quando i rapporti tra lo studio e questa società sono cessati, ho smesso questo incarico”. “Io ho detto che facevo giri di cancelleria per lo studio Previti quando svolgevo la pratica, quando sono diventato avvocato ho svolto la professione di avvocato – continua -. Se volete potete andare a cercare tutti i clienti degli studi legali, magari anche tutti i pazienti di tutti i medici, magari non so cosa troverete, perché è di questo che mi si accusa”