“Potremmo avere un Paese rinnovabile al 100%. Ormai tutto è possibile, ma non accade niente. Perché non si fa nulla? Perché c’è un governo che puzza di petrolio. Con norme che chiamano ‘sblocca-Italia’, ma invece bloccano il Paese…”. Così Roberto Fico, presidente della Vigilanza Rai e membro del direttorio M5S, durante la presentazione del ‘Piano Energetico M5S‘ alla Camera dei Deputati. “L’uscita dal petrolio e dal gas è possibile in maniera graduale e definitiva entro il 2050, anche reinvestendo i 13 miliardi di incentivi alle energie fossili“, sono convinti i parlamentari M5s. “Con le energie rinnovabili – assicurano – cambierebbe in meglio la vita di tutti i cittadini, risparmiando soldi soprattutto in bollette. Avremmo una vita molto più sana, felice, tranquilla ed economica”