A ottobre ci sarà il referendum confermativo sulla riforma costituzionale “Boschi-Renzi-Verdini”. Stavolta non è richiesto il quorum, quindi l’astensione non invaliderà la consultazione elettorale. E quindi, stavolta, il premier ci dirà che votare è importante e che bisogna andare alle urne e votare . E #CIAONE.

Da Il Fatto Quotidiano www.natangelo.it