Se riesco a tornare in tempo a Roma, vado a votare e voterò no. Ma l’astensionismo è legittimo”. E’ la posizione di Gianfranco Fini, ex leader di An, sul referendum del 17 aprile sulle trivelle. A margine della presentazione alla Camera dell’associazione da lui presieduta per il no alla riforma costituzionale, Fini ha spiegato: “Il presidente Napolitano non ha torto, l’astensionismo è legittimo. La nostra Costituzione non lo prevede e non lo esclude. Se vuoi far fallire un referendum è legittimo astenersi per non far raggiungere il quorum. Con il referendum senza quorum, invece, è un diritto e dovere votare”. Sulle elezioni comunali non si esprime: “Parliamo di cose serie, ad oggi abbiamo soltanto ipotesi”