La prima volta del car sharing con auto a idrogeno, proveniente da processi di produzione sostenibili, sta per diventare realtà. Esattamente dalla prossima estate, quando a Monaco di Baviera verrà attivata una flotta di 50 Hyundai ix35 Fuel Cell: ognuna di esse, grazie all’alimentazione con celle a combustibile, disporrà di un’autonomia pari a 600 chilometri. Più che sufficiente per il normale commuting urbano, ma adeguata anche a viaggi più lunghi.

Il servizio, denominato BeeZero, verrà offerto dalla casa coreana in collaborazione con il gruppo Linde, colosso tedesco nel campo del gas. Ma perché proprio a Monaco? Non certo per fare uno sgarbo (almeno in apparenza) ai padroni di casa della Bmw, quanto piuttosto perché nella città più importante della Baviera esistono già un paio di stazioni di rifornimento per l’idrogeno. Che nei piani della stessa Linde dovrebbero aumentare nei prossimi anni.

BeeZero verrà offerto secondo uno schema che prevede la suddivisione in zone. Le 50 IX35 saranno disponibili non solo al centro della città, ma anche in altri quattro quartieri: Schwabing, Haidhausen, Au e Glockenbach. L’importante è che l’auto venga riportata dove la si è presa, al rifornimento provvederà l’organizzazione. Rispetto ai canonici servizi di car sharing, poi, il meccanismo di funzionamento è il medesimo: ci sarà un’app dedicata per smartphone, tramite cui identificare e prenotare le vetture disponibili. I prezzi? Quelli sono ancora top secret.