“Una vecchia tecnica dell’informazione italiana: parlare non della Luna, cioè delle intercettazioni e delle inchieste che travolgono il governo Renzi su ‘Trivellopoli‘, ma del dito. Per esempio del ‘sessismo’ dei giornalisti sgraditi (tipo Marco Travaglio). Sbaglierò io, ma trovo più rilevanti altre notizie. Quelle che riguardano la Luna, notoriamente oscura”. Guarda l’intervento video integrale di Andrea Scanzi, giornalista de il Fatto Quotidiano, tratto dalla sua pagina Facebook