Il governo Renzi fa parte delle lobby. Prima c’erano i lobbisti, ora i lobbisti sono al governo e ne condividono le strategie”. Così, in una intervista a ‘La gabbia‘ (La7 Beppe), Beppe Grillo attacca il governo Renzi per l’inchiesta petrolio che ha portato alle dimissioni del ministro dello Sviluppo economico, Federica Guidi. “Stanno finanziando il petrolio – dice Grillo – togliendo finanziamenti alle rinnovabili. E’ il contrario di come andrà il mondo nei prossimi 30 anni. Per il governo questa vicenda si concluderà malissimo”. Poi il leader M5s cita la fondazione Rockefeller, proprietaria di una delle più grandi società petrolifere americane che “starebbe disinvestendo per puntare sulle rinnovabili”. “Abbiamo bisogno – spiega Grillo – di un piano di 30 anni per sostituire le energie fossili con le rinnovabili”. Poi sul referendum delle trivelle del 17 aprile dice: “Bisogna votare sì, senza neanche cercare di capire e convincere il prossimo governo a parlare di questo”. Infine sulle amministrative Grillo ribadisce: “Se a Roma non fanno sindaco la Raggi, io mi do fuoco. Mi chiedo come sia possibile non votare una persona perbene. Dovreste baciarci per le strade, è solo grazie a questi ragazzi ‘disadattati’ che qui non è arrivato il nazismo, il fascismo”