Il quartiere capitolino di Testaccio si tinge di giallorosso nel giorno del derby Lazio-Roma. Centinaia di tifosi romanisti hanno risposto all’appello della curva Sud e già da questa mattina hanno raggiunto lo storico campo Testaccio, luogo dal quale è da poco partito il corteo che si sta dirigendo in una struttura organizzata nei pressi dell’ex mattatoio dove sarà trasmessa la partita. La frangia più estrema del tifo giallorosso ha deciso di disertare l’Olimpico per protestare contro la divisione delle curve decisa dal prefetto Franco Gabrielli per motivi di sicurezza. Gli ultrà della Roma hanno intonato cori contro lo stesso Gabrielli e altri discriminatori contro i napoletani (“Lavali col fuoco”), scanditi dal lancio di bombe carta e petardi. Al campo Testaccio sono stati invece srotolati due striscioni: uno dedicato alla squadra (“Roma, Testaccio ti guarda”), l’altro contro il presidente giallorosso James Palotta (“Pallotta maiale”)