Maurizio Gasparri è un drago su Twitter. Provoca, litiga, banna. Non abbiamo resistito alla tentazione di una lezione di social media direttamente dal maestro e gli abbiamo chiesto di svelarci i suoi segreti. Alla fine il vicepresidente del Senato, oltre ad enunciare un tweet appena postato ai danni di Gianluca Gemelli, il compagno dell’ex ministro Federica Guidi al centro dell’inchiesta sul petrolio in Basilicata, rimembra le gesta dei tempi andati, quando era ministro delle Comunicazioni: “Imparare a usare i social network? Non sono un bambino di otto anni, sono stato ministro delle Comunicazioni: il wi-fi l’ho introdotto io. Tra i miei consulenti c’era Negroponte, il Marconi dell’internet”. Insomma, il web per lui non ha segreti: “Avevo già una casella mail nei primi anni novanta, quando altri ancora ignoravano l’esistenza delle macchine da scrivere elettriche”