È morto Fabrizio Forquet firma autorevole del giornalismo politico-economico. Aveva 49 anni. Vicedirettore del Sole 24 Ore e responsabile della redazione romana, lavorava nel giornale di Confindustria dal 1988. In precedenza aveva lavorato a Il Foglio e Il Mattino.

Come editorialista è stato per anni un commentatore stimato in particolare sui temi della politica e della politica economica. Dirigeva il master in management politico Luiss-Sole24 Ore e il master in giornalismo del Sole 24 Ore. Ha scritto libri sui temi dell’Europa, della politica economica, della comunicazione. Era nato a Napoli, dove si era laureato in Lettere, indirizzo Storia economica, presso l’Università Federico II, con 110 e lode, per poi specializzarsi in giornalismo a Roma alla Luiss Guido Carli.

Il sito del quotidiano gli dedica l’apertura con la presentazione scritta da Forquet per il 7° Master in giornalismo politico-economico e informazione multimediale che comincerà a Roma il 13 maggio. Tanti gli attestati di stima dal mondo della politica e da rappresentanti del governo. “Oggi è morto un giovane, un giornalista. Quando fai questo mestiere, anche con i giornalisti con cui litighi ogni giorno – dice il premier Matteo Renzi – è come essere parte di una comunità e quindi voglio rivolgere un pensiero a famigliari di Fabrizio Forquet, ai quattro figli e alla comunità del Sole 24 Ore”.