Il gusto è forte, deciso, ma con una nota di dolcezza, e ad assaggiarlo vien da pensare ai coffee shop di Amsterdam. Fior di cannabis, il primo gelato al mondo fatto, come dice il nome, con i fiori della pianta di canapa, però, non è prodotto in Olanda, ma in Liguria. Maestri gelatieri sono Mauro De Michelis e Guido Cortese, titolari delle gelaterie Perlecò di Alassio e U Magu di Pietra Ligure, che tra una crema al latte e una al limone, hanno deciso di sperimentare qualcosa di nuovo. “Ci abbiamo lavorato per due mesi, miscelando gradualmente gli ingredienti per trovare il giusto bilanciamento di sapore, così che il gusto non fosse troppo deciso. E devo dire che il risultato finale è molto buono” racconta De Michelis. Fior di cannabis sarà in vendita nelle due gelaterie liguri a partire dal 2 aprile, sia in versione crema, quindi con il latte, sia in sorbetto, “per chi preferisse un dessert più delicato, per i vegani o gli intolleranti al lattosio”. L’aroma inconfondibile dell’erba alla base della ricetta, o il sapore deciso, restano, anche se a colore, la crema è chiara, come la vaniglia, “ma possiamo assicurare che mangiarlo è assolutamente legale. Non si commette alcun reato”.

SAMSUNG DIGITAL CAMERA

La canapa, infatti, De Michelis e Cortese l’hanno acquistata direttamente da Assocanapa, “e abbiamo tutti i documenti in regola”. I fiori, utilizzati come materia prima sia per la crema, sia per il sorbetto, spiegano i gelatieri, “contengono una percentuale di Thc, cioè di tetraidrocannabinolo, il principio attivo della cannabis, inferiore a 0,2%, pertanto sono a norma legge”. Quindi il sapore c’è, ma ad assaggiare un cono Fior di cannabis non s’incontra nessun effetto psicoattivo. “E’ un modo per infrangere un tabù – racconta De Michelis – oggi in Italia, ma non solo, si sente tanto parlare di legalizzazione della cannabis, e noi abbiamo pensato che potevamo dire la nostra facendo ciò che sappiamo fare meglio, cioè preparando un gusto di gelato”.

U Magu 675

Un esperimento, quello dei prodotti alimentari a base di cannabis, che a livello internazionale diverse realtà, tra cui le gelaterie, hanno sperimentato. Sempre Perlecò, ad esempio, a capodanno aveva preparato il gusto di gelato “Bob Marley”, dedicato al re della musica raggae. In quel caso, come in molte ricette prodotte in Italia e all’estero, però, alla base della miscela d’ingredienti c’erano i semi della canapa, lavorati fino a produrre un dessert in grado di mantenere intatte tutte le proprietà benefiche della pianta, considerata medicinale fino all’avvento del proibizionismo, mentre l’utilizzo dei fiori è una novità.

Perlecò 675

“E’ stata una sfida – sorride De Michelis – perché l’erba ha un odore molto forte, e il gusto può risultare sgarbato se non si trova il giusto equilibrio, ma non ci siamo arresi, e finalmente siamo pronti a presentare questa nuova esperienza gastronomica”. Le due gelaterie, tra l’altro, non solo venderanno coni e coppette Fior di Cannabis. “Abbiamo già pronto da confezionare anche il preparato, che permette di preparare la crema in casa – spiegano –basterà una macchina domestica per il gelato”.