“Non ci sono ministri di serie A né di serie B, la ministra Guidi si è dimessa per una telefonata in buona fede ma certamente inopportuna. Ciò non toglie che Tempa Rossa sia un progetto importante per il paese”. E sul fuoco incrociato che sta colpendo la titolare delle Riforme Costituzionali e dei Rapporti con il Parlamento  Mariaelena Boschi, il capogruppo di Area Popolare Maurizio Lupi difende il ministro: “Bisogna dimettersi per una ragione, nei confronti del ministro Boschi tante polemiche strumentali. Lei ha svolto bene la sua funzione. Continuare ogni due per tre a chiederne le dimissioni mi sembra svilire lo strumento politico delle dimissioni”. Poi invita a votare No o ad astenersi al referendum sulle trivelle