Ha dato fuoco alla moglie e al figlio di pochi mesi è poi si è impiccato. E’ successo a Capaccio, in provincia di Salerno dove i carabinieri di Agropoli hanno trovato tre cadaveri all’interno di un appartamento in via Poseidonia. Secondo le prime informazioni si tratta di una famiglia rumena. I corpi della donna e del bambino sono stati trovati carbonizzati nella camera da letto. Quello dell’uomo, marito e padre delle due vittime, è stato trovato impiccato nel bagno.

E’ stato un vicino di casa a chiamare carabinieri e vigili del fuoco, allarmato dalle fiamme che uscivano dall’appartamento. Al momento dell’arrivo dei soccorsi l’incendio era ancora in corso: una volta domato gli agenti hanno scoperto i cadaveri carbonizzati. Secondo le prime ricostruzioni si tratta di un omicidio-suicidio ma le cause sono ancora sconosciute. Secondo un’altra agenzia di stampa i due corpi sarebbero quelli di moglie e marito di nazionalità rumena. Ma la notizia è stata poi smentita. Il delitto risale alle prime ore di questa mattina: sul posto i militari e la scientifica sono impegnati nei rilievi che serviranno a chiarire la dinamica dell’accaduto.