Carmelo Ezpeleta, a capo della della Dorna, società che gestisce il Motomondiale e la Superbike, rischia di finire in carcere dopo essere finito nel mirino del fisco spagnolo. A chiedere l’arresto preventivo, per l’ingegnere di Barcellona che trasformò il Motomondiale in MotoGp – secondo quanto scrive oggi La Repubblica – è stato Manos Limpias, il sindacato dei funzionari pubblici costituitosi parte civile dopo le accuse dell’imprenditore italiano Carlo Bottero (numero uno della Sports & Event Logistics, azienda che ha curato la logistica della Dorna). Il manager piemontese accusa il 71enne di “amministrazione fraudolenta”, per fatture non pagate pari a circa 70 milioni di euro. Mano Limpias, presa in considerazione “la gravità e reiterazione dei fatti” così come anche “il pericolo di fuga all’estero” ha chiesto la ferma preventiva da parte delle forze dell’ordine.

Ezpeleta era già stato condannato a inizio marzo scorso con il pagamento di una multa di 3,9 milioni per il mancato pagamento di tributi per oltre 25 milioni tra il 2003 e il 2004. La notizia arriva a pochi giorni dalla seconda tappa del Mondiale che si terrà in Argentina domenica 3 aprile. E così mentre i piloti più forti del campionato, Rossi, Lorenzo, Marquez, DoviziosoPedrosa, stanno pensando a come vincere il Gran Premio argentino, la MotoGp potrebbe vedere deflagrare già nelle prossime ore una grave crisi ai massimi livelli.