But history moves on, as it must.

Indeed, it is past time for all people of good will to do everything
in their collective power to make our new path one that recognizes
the deep interdependence between humanity’s future
and the health of our natural systems.

 The Rockefeller Family Fund, Marzo 2015.

 La storia va avanti, anche in Italia.
Vota Sì il 17 Aprile.

 

Se lo dicono loro, gli eredi del petroliere a suo tempo più potente del mondo – John Rockefeller – vuol dire che è proprio il tempo di abbandonarle queste fonti fossili. Lo scorso 23 marzo, infatti, The Rockefeller Family Fund ha annunciato non solo che disinvestirà da ogni forma di fonte fossile, petrolio, carbone e gas, che ne sono fieri e che è il tempo di lasciare le fonti fossili sottoterra, ma ha anche avuto dure parole di condanna contro la ExxonMobil.

Perché contro la ExxonMobil? Perché è questa la più grande delle Baby-Standards ad emergere dal colosso fondato da John Rockefeller, la Standard Oil, e che fu spezzettata in 34 compagnie minori a causa delle leggi antitrust negli anni ’20.  In un certo senso quindi la ExxonMobil è una cugina stretta della famiglia Rockefeller.

Dicono che intendono completare il disinvestimento “il più in fretta possibile” e che “mentre la comunità internazionale si adopera per eliminare l’uso smodato di fonti fossili, non è giusto, da un punto di vista finanziario ed etico, continuare a investire in questo tipo di imprese. Non c’è alcun motivo razionale per continuare a cercare nuove fonti di idrocarburi. Dobbiamo tenere la maggior parte del petrolio estratto sottoterra se vogliamo trovare una qualche speranza per gli ecosistemi naturali e per l’uomo di sopravvivere e di prosperare nei decenni futuri.”

La famiglia Rockefeller è particolarmente dura con la ExxonMobil per aver mentito al pubblico e per avere nascosto i suoi studi nell’accertare il ruolo delle fonti fossili nel causare i cambiamenti climatici per decenni: “Saremmo troppo timidi se evitassimo di evidenziare quello che riteniamo essere il comportamento moralmente biasimevole della ExxonMobil in merito ai cambiamenti climatici”. La ExxonMobil non ha avuto niente da dire. Nella loro dichiarazione aggiungono: “Ovviamente la famiglia Rockefeller ha avuto una lunga e ricca storia nell’investire nell’industria petrolifera, incluso la ExxonMobil. Ma la storia va avanti, come e’ giusto che sia.  E’ tempo per tutte le persone di buona volonta’ di fare tutto quello che possono nel loro potere collettivo di creare una nuova strada, che riconosca la profonda dipendenza fra il futuro dell’umanita’ e la salute dei nostri sistemi naturali.” Parola di ex-petrolieri.

Solo in Italia queste cose non si applicano, e come ebeti, vogliamo continuare a trivellare. La storia va avanti, non indietro.

Qui il testo per intero della famiglia Rockefeller contro la ExxonMobil e in favore dell’energia rinnovabile.