Secondo lutto in due giorni per il ciclismo belga: Daan Myngheer è morto lunedì dopo un attacco di cuore. Il ventiduenne era ricoverato da sabato in un ospedale di Ajaccio, a seguito di un arresto cardiaco, dopo la tappa di apertura del Criterium International a Porto Vecchio, in Corsica. Rimasto in coma farmacologico per molte ore, il ciclista non è riuscito a riprendersi. A dare l’annuncio è stato il team Roubaix Lille Metropole che in una nota pubblicata sul sito ha scritto: “Ha perso la sua ultima gara dopo aver lottato come un grande campione“. Tutto il mondo sportivo si è unito nel cordoglio per la perdita del giovane ciclista.

La morte dell’atleta belga segue quella del collega e connazionale Antoine Demoitie, investito da una moto dopo una caduta durante la classica Gent-Wevelgem di domenica nel nord della Francia.  Il 25enne era stata ricoverato all’ospedale universitario di Lille, dopo l’incidente.