L’omicidio del 49enne Randall Waddel, affetto da schizofrenia, da parte del poliziotto Christopher Brown è avvenuto il 23 giugno 2015, ma il dipartimento di polizia di Weatherford nel Texas (Usa) ha diffuso il filmato – ripreso dalle telecamere di sorveglianza del negozio dove è avvenuta la sparatoria – solo in questi giorni dopo che i familiari della vittima hanno presentato una denuncia in cui accusano l’agente di aver sparato deliberatamente. I fatti raccontano che paramedici e poliziotti sono intervenuti dopo una chiamata che avvertiva della presenza di un uomo che si comportava in maniera strana. Ma la loro presenza ha suscitato la reazione violenta di Waddel che ha tirato fuori un coltello entrando in un negozio inseguito dagli agenti che gli hanno intimato di lasciarlo cadere. L’uomo ha però continuato la sua fuga fino a quando è stato freddato da Brown. Secondo la polizia, Waddel è stato ucciso dopo il rifiuto di lasciar cadere l’arma. Versione confermata dal tribunale che ha ritenuto corretto il comportamento dell’agente