Quattro razzi contro il nuovo Parlamento. Sono stati sparati attorno alle 10 locali a Kabul contro la nuova sede dell’assemblea afghana costruita con finanziamenti indiani. Lo riferisce il portale di notizie Khaama Press, precisando che “almeno uno” ha colpito l’edificio. L’attacco è avvenuto mentre i parlamentari stavano giungendo per partecipare ad un dibattito sulla sicurezza nel Paese.

Le prime immagini mostrano una colonna di fumo nero che si leva dietro la cupola del Parlamento, inaugurato nel dicembre scorso con una visita a sorpresa dal premier indiano, Narendra Modi. Secondo il portavoce del ministero dell’Interno afghano, Siddiq Siddiqi, le attività previste per oggi nell’edificio “continueranno come previsto”. La zona è stata circondata dalle forze di sicurezza che cercano di localizzare il punto da dove i razzi sono stati lanciati intorno alle 10 locali.

Pochi minuti dopo il lancio, i talebani dell’Emirato islamico dell’Afghanistan hanno rivendicato l’attacco. In un messaggio e-mail firmato dal portavoce Zabihullah Mujahid, gli insorti hanno assicurato che oggi era prevista nell’edificio “una importante riunione”. Nella sua breve e-mail Mujahid ha indicato che “oggi alle 10 nella zona di Darul Aman a Kabul il Parlamento afghano e un’area dove si trova una base dei soldati mercenari sono stati colpiti dai mujaheddin”. “E’ stato sparato contro questi obiettivi un gran numero di razzi – conclude il messaggio – e la mira è stata accurata tanto che i nemici hanno subito perdite umane e materiali”.