La Maserati sta sviluppando un sistema di guida semi-autonoma per il suo nuovo suv Levante, la cui produzione è iniziata a fine febbraio presso lo stabilimento di Mirafiori. Lo riporta la testata specializzata Automotive News Europe, citando dichiarazioni dell’amministratore delegato Harald Wester a margine delle giornate stampa del salone di New York.

In particolare, oltre a dotazioni di assistenza alla guida come l’adaptive cruise control e l’avviso di abbandono della corsia, lo sport utility del Tridente potrà contare su un “highway pilot”, ovvero una sorta di “pilota automatico” per il commuting autostradale che renda autonoma la guida nella “parte più noiosa” dei tragitti extraurbani.

Il sistema è attualmente in fase di sviluppo, e nel giro di un paio d’anni potrà essere reso disponibile anche su altri modelli, come le berline Ghibli e Quattroporte. Le Maserati del futuro, ha aggiunto Wester, potranno anche contare su una certa dose di elettrificazione. Compreso un powertrain ibrido plug-in, che avrà delle componenti in comune con la Chrysler Pacifica: il primo modello ibrido del gruppo FCA, presentato all’ultimo salone di Detroit.

Dopo la pubblicazione dei listini è iniziata la seconda fase, ovvero quella della commercializzazione: le vendite della Levante inizieranno in Europa a maggio, per poi proseguire a luglio in Asia ed arrivare nel nord America dopo l’estate.