“Come sistemare i rom in caso diventassi sindaco?? E’ chiaro che le baracche e baracchelle dovrebbero scomparire tutte perché non è così che si vive in una capitale del mondo. Bisogna cercare di dargli una sistemazione. Magari una casa popolare nelle periferie, perché loro non vogliono stare nel centro della città. In questo modo si possono controllare perché queste ruberie a Roma devono finire”. Così il senatore Antonio Razzi (Fi) ai microfoni della trasmissione ‘Ecg Regione’ su Radio Cusano Campus sulla sua possibile candidatura a sindaco della Capitale. “La ricetta per debellare la prostituzione in strada? Io ho già una proposta di legge al Senato, quella della riapertura delle case chiuse – afferma Razzi -. Bisogna fare questo per togliere dalla strada queste donne e ridare valore alla donna, che non è una schiava. Queste donne vengono sfruttate da persone senza scrupoli. Invece con le case chiuse, vengono tutte controllate, anche dai dottori. Se diventassi sindaco questa sarebbe una delle mie priorità”