Salvini, Meloni e Berlusconi dicono che al ballottaggio delle elezioni amministrative di Roma voterebbero Virginia Raggi? Se non fossi una signora, direi che se grattamo quando li sentiamo”. Sono le ironiche parole della deputata del M5S, Roberta Lombardi, ospite di Ecg Regione, su Radio Cusano Campus. “Una domanda sorge spontanea” – continua – “forse stiamo sbagliando qualcosa se tutti questi manifestano opinioni del genere. Scherzi a parte, non ce ne frega niente, tiriamo dritto, abbiamo il nostro progetto per la città”. E aggiunge: “Ogni volta che i grandi partiti presentano un programma per le amministrative di Roma lo disattendono. Ai romani non interessa più tanto quali saranno le loro promesse. Forse qualche elettore più disattento potrebbe farsi distrarre da questi meccanismi di salotto televisivo. Ma il romano, quello con lo spirito concreto che poi appartiene a noi romani, vuole sapere chi sei e che credibilità hai, perché puoi anche promettermi la luna, ma se non hai credibilità io stavolta il voto non te lo do”. Commento finale della parlamentare pentastellata sulla liaison Renzi – Verdini: “Ma come, ancora ci poniamo questa domanda? Dopo aver votato le leggi fondamentali del nostro ordinamento democratico, che sono le riforme incostituzionalli, la legge porcata italicum e ora gli ha dato anche la fiducia, che devono fare, mettersi a pomiciare in mezzo all’emiciclo? E’ bellissima la parodia di Crozza su Renzi e Verdini, è meravigliosa. I renziani che dicono che non governa con loro” – chiosa “fanno come Scajola che disse che si sarebbe dimesso se avesse appurato che gli avevano regalato una casa. Dovrebbero acclarare che Verdini governa con loro a loro insaputa”