Blitz contro lo spaccio all’università Statale di Milano. I controlli degli agenti del Commissariato Centro hanno portato a due arresti: un 26enne milanese e un 39enne di origine tunisina, sorpresi a vendere droga nella sede in via Festa del Perdono. Il più giovane degli arrestati, fermato venerdì scorso, aveva con sé 22 grammi di marijuana, 14 grammi di hashish e 180 euro. Nella sua abitazione in via Ripamonti sono stati sequestrati altri 104 grammi di marijuana custoditi in un barattolo, un panetto di hashish di un etto all’interno di una scatola di colore rosso e un piccolo bilancino di precisione. Mercoledì scorso invece, in un secondo intervento, i poliziotti hanno seguito l’attività del 39enne. Dopo la cessione di sette grammi di hashish a un cliente, lo spacciatore ha tentato di disfarsi di un pezzetto di fumo – del peso di sei grammi – pur di evitare guai con gli agenti. Addosso aveva 355 euro in banconote di piccolo taglio. L’attività investigativa – concordata con il rettorato dell’Ateneo – ha portato “allo smantellamento di un vero e proprio mercato all’aperto“, non rivolto esclusivamente agli studenti ma anche a clienti estranei alla vita studentesca