Nuova puntata della seconda stagione del TgPorco, firmato da Sabina Guzzanti. Ospiti d’eccezione: Massimo D’Alema e il candidato al Campidoglio Giorgia Meloni. Il primo a essere intervistato dall’attrice è l’ex presidente del Consiglio, naturalmente in versione guzzantiana: “Quando c’ero io, si inciuciava meglio. Renzi e Verdini? Non posso scandalizzarmi. Vi ricordo che io ho fatto un governo con Mastella e con Cossiga”. E spiega dettagliatamente, servendosi della sua lavagna, alias il ‘dalemone’: “Abbiamo questa creatura che si chiama Pd, nato grazie a me e a quel genio di Veltroni. Il problema è che questa creatura se l’è presa Renzi. Chiedete comunque a Veltroni, che in fatto di cazzate è più competente”. E’ poi il turno di Giorgia Meloni, alla disperata ricerca di una baby sitter h24. E si sfoga: “Il problema della baby sitter lo dobbiamo risolvere, mica posso far allattare il bambino da una lupa. Altro problema: il ragazzino nasce a giugno, ma ci stanno pure le elezioni. Io però sto in sala parto, come faccio a fare il discorso di ringraziamento all’elettorato? Soluzione: ‘sto utero in affitto non potremmo affittarlo per una settimana, giusto il tempo di farlo partorire da un’altra persona mentre io sto facendo il comizio?