E’ passato il Carnevale con le colpevoli chiacchiere che hanno lasciato chili sui fianchi delle scontente signore e sugli addominali rilassati dei più sereni signori e le nostre tavole si riempiono un’altra volta di dolci. Sta per arrivare la Pasqua che vi chiede un ultimo sforzo. Anche se in Quaresima dovremmo essere tutti più regolati, qualche sgarro è concesso. Per questo Fq Magazine ha voluto sbirciare tra i taccuini e i ricettari dei cuochi dei migliori ristoranti italiani e proporvi le loro personalissime ricette dolci.

LE BIGNOLE

Ricetta dei Fratelli Cerea, chef de il Ristorante Da Vittorio (Brusaporto BG)

Bignole è il nome dialettale che si utilizza per chiamare i dolcetti fritti simili a bignè. Vengono serviti ripieni di crema pasticcera.

Procedimento e ingredienti:

Far bollire:
– 250 ml di acqua
– 75 g di burro
– 5 g di sale

Unire ed asciugare su fiamma
– 175 g di farina

Mettere in una planetaria ed unire uno alla volta
– 225 g di uova

Mettere sul fuoco 2 pentole con olio di arachidi (una a 125° e l’altra a 175°)

Mettere l’impasto in sac-a poche (con bocchetta n°8) e tuffare a ciuffetti prima nell’olio a 125° e una volta sviluppato, trasferirlo nell’altro olio.

Finire la cottura, togliere dall’olio, asciugare su carta assorbente e farcire con crema pasticcera.

Per la crema pasticcera:

Miscelare a freddo:
– 150 g di zucchero
– 35 g di amido di riso

Nel frattempo portare a bollore:
– 500 ml di latte
– 1 baccello di vaniglia

Unire alla miscela di zucchero e amido frustando energicamente:
– 200 g di tuorli d’uovo

Versarvi sopra il latte bollente e cuocere sino a portare a bollore. A cottura ultimata unire 50 ml di panna liquida.