Chi di ritocchino ferisce, di ritocchino perisce. Già da qualche settimana al centro dei discorsi gossippari di mezza Italia a causa del suo repentino cambiamento di look, Flavio Briatore ha scelto di rispondere all’ultimo intervento televisivo sul suo conto, e lo ha fatto via social. Dopo essere stato a lungo oggetto del monologo di Luciana Littizzetto nel corso della puntata del 6 marzo di Che tempo che fa, l’imprenditore ha affidato a Instagram la sua “vendetta”, pubblicando un ritratto della comica piemontese risalente a qualche anno fa. Un’immagine talmente irriconoscibile da suscitare in molti osservatori il dubbio che si tratti proprio di lei.

“#Littizzetto mi ha preso di mira a Che tempo fa… ha tirato in ballo anche mia moglie… da che pulpito”, scrive Briatore in calce alla fotografia, riferendosi alle frasi dette dalla Littizzetto a proposito della sua presunta chirurgia plastica. “Si è califfanizzato”, ha detto l’attrice. Che poi ha aggiunto: “Adesso è teso come Elio e le Storie. Irriconoscibile, se sua moglie Elisabetta Gregoraci se lo ritrova nel letto gli dice ‘Scappa, che arriva mio marito'”. Secondo la Littizzetto, autore del lifting è Renato Calabria un chirurgo che lei definisce “amico per la pelle di ColiBrì (Briatore)” il quale, ha concluso la comica, “ha difeso con tutte le sue forze la privacy dell’amico e ha detto”sì, l’ho fatto io”.

briatore

La risposta di Briatore non si è fatta attendere. E neanche quelle della Littizzetto che, secondo quanto riporta repubblica.it ha smentito di essere lei la persona ritratta nella fotografia in questione. “Pensavo – la replica dell’attrice – fosse un uomo capace di ridere su un pezzo di satira, ma il mio dubbio resta. Forse dopo l’intervento non ride più per paura che saltino i punti e gli cada la faccia”. Poche ore dopo le dichiarazioni della Littizzetto l’immagine è stata rimossa dal profilo di Briatore.

#litizzetto mi ha preso di mira a che tempo fa..ha fatto il tagliando…è incredibile…ha tirato in ballo anche mia moglie..da che pulpito..

Una foto pubblicata da Flavio Briatore (@briatoreflavio) in data: