Durante la partita di Liga 1 del campionato di calcio rumeno tra il Csms Iasi e Cfr Cluj, il portiere italiano Alessandro Caparco (classe 83 ed ex del Grosseto) si è reso protagonista di quattro eccezionali parate consecutive da distanza ravvicinata. L’azione si è svolta nei primi minuti di gioco sviluppandosi sulla fascia destra da parte della squadra casalinga. Il portiere ha dapprima respinto a non più di 5 metri un tiro di piatto destro ripreso dallo stesso giocatore con un colpo di testa nuovamente respinto. Interviene dalla stessa distanza un altro giocatore, ma il portiere si oppone con un istinto da felino e subito dopo deve intervenire respingendo il quarto tentativo alzando la palla sopra la traversa. Per la cronaca la squadra di Caparco ha vinto per 2 a 0