Appartengono al clan camorristico Contini le trenta persone arrestate nella mattinata del 2 marzo dai carabinieri del comando provinciale e dei Ros di Napoli. Oltre agli arresti, l’operazione contro i “signori della droga” ha portato esecuzione anche un sequestro di beni per circa 20 milioni di euro da parte della Guardia di Finanza.

Ricostruito il business milionario e la vita sfarzosa di alcuni degli indagati, il cui clan è attivo nel centro storico della città: barche di lusso, partite di droga da centinaia di migliaia di euro, e investimenti dei proventi in prestigiose attività commerciali. I reati ipotizzati sono associazione per delinquere finalizzata al traffico di sostanze stupefacenti, con l’aggravante delle finalità mafiose.