Sequestrati 1.200 chilogrammi di hashish ed arrestato un trafficante internazionale. Questo l’esito di una operazione di contrasto al traffico internazionale di sostanze stupefacenti condotta dai finanzieri del Comando Provinciale della Guardia di finanza di Pavia tra le province di Milano e Varese. Le fiamme gialle hanno avuto notizia del trasporto dell’ingente carico di hashish tra il confine di Stato e la città di Milano. È stato quindi predisposto un dispositivo di osservazione a cavallo delle province di Milano, Varese e Como e dopo diverse ore di attesa è stato identificato un furgone sospetto che è stato fermato nei pressi di Legnano. Il controllo ha consentito di rinvenire lo stupefacente ed arrestare il conducente del mezzo. Un’altra persona alla guida di una Citroen C4, verosimilmente con targa contraffatta, che faceva da staffetta al furgone è riuscita a scappare tamponando le auto dei finanzieri e ferendo, in modo non grave, un militare. L’operazione si è conclusa con l’arresto di un italiano, D. F. di 35 anni e il sequestro di 1.200 kg di fumo destinati alle piazze di Milano e Pavia