E’ morto l’attore George Kennedy, premio Oscar come Miglior attore non protagonista per il film Nick mano fredda del 1967, dove recitò accanto a Paul Newman e sotto la direzione di Stuart Rosenberg. Novantuno anni e più di 200 film alle spalle, la notizia della sua morte è arrivata da un post pubblicato su Facebook dalla nipote, Cory Schenkel. L’attore si è spento domenica mattina a Boise, nell’Idaho, negli Stati Uniti nord occidentali, per cause naturali: da anni infatti soffriva di problemi cardiaci.

Dal cinema alla televisione Kennedy ha interpretato ruoli diversi, spaziando dal cattivo al comico: tra quelli che l’hanno reso maggiormente famoso, c’è il capitano Ed Hocken, collega ed amico di Leslie Nielsen nei tre film della serie Una pallottola spuntata e il pilota aeronautico Joe Patroni nei quattro film della serie cinematografica degli anni ’70 Airport. Nella carriera televisiva ha interpretato il ruolo di Carter McKay dal 1988 al 1991 in Dallas e quello di Albert nella soap opera Febbre d’amore.

Oltre che attore Kennedy ha pubblicato anche due romanzi polizieschi dal titolo Murder On Location nel 1983 e Murder on High nel 1984. L’attore, che vanta anche una stella sulla Walk of Fame di Hollywood, ha continuato a recitare fino al 2014, quando ha interpretato una parte in The Gambler di Rupert Wyatt.