The Oscar goes to… Leonardo DiCaprio. Mentre Julianne Moore pronunciava il nome dell’attore (finalmente) premiato, c’era in sala una sola persona che era felice come o forse più di lui: Kate Winslet.

I due attori sono amici da anni, sin dai tempi di Titanic quando la storia d’amore di Jack e Rose infiammava le menti e i cuori di milioni di ragazzine nel mondo e non solo. Ieri i due amici, che non perdono occasione per dichiararsi molto più che colleghi, hanno addirittura percorso insieme il red carpet degli Oscar 2016. Una sfilata per dimostrare ancora una volta il loro legame. Più duraturo di qualsiasi matrimonio di lei e di qualsiasi fidanzamento di lui.

Per anni le fan hanno sognato che quell’amicizia affondasse per far emergere una storia d’amore. E invece il loro abbraccio fraterno, dopo l’annuncio, resterà come uno dei momenti più emozionanti della 88esima edizione della notte delle stelle. Simbolo di qualcosa probabilmente più intenso e duraturo di qualsiasi love story.

Mentre Leo parlava, ringraziava il cast e Iñarritu, ricordava gli amici, Martin Scorsese, e sottolineava il suo impegno ambientalista, in sala a mani giunte Kate piangeva. La regia non ha potuto non inquadrarla.

titanic 675

Una unione, tra i due premi Oscar ormai, nata nel 1997: “Abbiamo girato Titanic quasi vent’anni fa, potevamo finire male, in mezzo a scandali o droga o alcol o carriere infelici, e invece… Eccoci qua, entrambi a posto, nella vita e nel lavoro” aveva spiegato l’attrice in una recente intervista. E ancora prima, mentre infuriava la polemica sugli OscarSoWhite, aveva dichiarato che per nulla al mondo sarebbe mancata alla cerimonia perché doveva essere lì a tifare per l’amico di sempre. Anche perché lei, più volte nominata, il suo Oscar l’aveva già portato a casa con la straordinaria interpretazione in The reader.

Nel 2009 i due amici sono tornati sul set diretti dall’allora marito di lei Sam Mendes in Revolutionary Road. Spazzato via il romanticismo del film di James Cameron Leo è diventato Frank e Kate April: una giovane coppia middle class degli anni ’50. Il sogno dei lei, una nuova vita a Parigi, si infrange all’improvviso e senza possibilità di riscatto. Chi ha avuto la fortuna di guardare il film in lingua originale avrà sicuramente apprezzato le interpretazioni di entrambi. E forse grazie a questa insolita amicizia davvero indimenticabili. I due sono cosí vicini che Kate gli ha chiesto anche di essere il testimone delle sue terze nozze.

revolutionary road 675